Feste e sagre in SiciliaVacanze in Sicilia

Informazioni su Palazzo Adriano (Palermo)

Situato a 695 metri s.l.m., è l'ultimo paese della provincia di Palermo prima di entrare in provincia di Agrigento. Le prime notizie riguardanti Palazzo Adriano risalgono al tempo dei Vespri Siciliani (1282). Tuttavia il paese, rimasto praticamente disabitato durante il XIV secolo fu ripopolato nel XV sec. da una colonia militare di Albanesi e da loro successive ondate migratorie in seguito all'invasione dell'Albania da parte dei Turchi. Il comune di Palazzo Adiano, insieme a quelli di Contessa Entellina: Kundisa, Piana degli Albanesi: Hora e Arbëreshëvet, Mezzojuso: Munxhifsi e Santa Cristina Gela: Sëndastina, è una delle 5 comunità Arbëreshë siciliane, che si trovano in provincia di Palermo, in esso convivono due dunque diversi gruppi etnici: i latini ed i greco-albanesi. Dal punto di vista religioso i latini seguono il rito romano ed i greco-albanesi quello bizantino. Ambedue i gruppi sono molto attaccati ai propri riti e conservano gelosamente i loro usi, costumi e tradizioni.

Località tutta da scoprire essendo essa stessa lo scrigno della storia naturale, difatti rappresenta un vero e proprio museo, paradiso degli studiosi, di paleontologia e di geologia. L’impianto urbanistico di Palazzo Adriano è a schema radiocentrico con punto di confluenza la piazza Umberto I° (scelta quale set dal regista G. Tornatore per il film “Nuovo Cinema Paradiso”, premio Oscar 1990). In essa dominano le due chiese parrocchiali: quella dedicata a Maria SS. Assunta, di rito bizantino, il cui interno conserva la pregevole vara lignea del Crocifisso dello scultore Benedetto Marabitti e numerose tele di scuola palermitana dell'800 (Patania, Di Giovanni, Carta) e quella dedicata a S. Maria del Lume, di rito latino, costruita sull'antica chiesa di San Sebastino su progetto dell'architetto Ferrigno; gli altari sono adorni di preziose pitture di grande valore artistico della scuola di Pietro Novelli. La piazza costituisce il cuore del paese. In essa si trovano il municipio (palazzo ex Dara, costruito intorno al 1850), sede del Museo Geonaturalistico del Permiano, che comprende la collezione di fossili risalenti all'era paleozoica e la Mostra fotografica permanente contenente la più belle scene del film oscar Nuovo cinema paradiso, e le chiese principali. Al suo centro è posta una fontana di forma ottagonale del 1608. Da essa si dipartono alcuni vicoli ed archi molto suggestivi. Percorrendo il centro storico per la via Skanderbeg, che ricorda l’eroe albanese, si potrà ammirare l’arco della MADONNA DELL’ENTRATA O MADONNA ODIGITRIA, che ricorda il primo ingresso degli albanesi a Palazzo Adriano. Nella parte alta invece si trova la chiesa della Madonna del Carmelo con l'interno ad unica navata e l'esterno adornato da un maestoso portale con colonne dai capitelli corinzi. Il nucleo più antico è sul colle S. Nicola dove si trovano i ruderi dell'antico Castello del secolo XIV edificato secondo la tipologia dei palazzi-torre. Nei primi decenni del XIX secolo il castello fu adibito a residenza reale durante i rapporti che Ferdinando IV intrattenne coi palazzesi. Gli ultimi ad utilizzare la struttura furono i Borboni. Il castello è sede del Museo Civico Real Casina, con una sezione dedicata alla cultura Arbereshe.
Per l'importanza storica dei fatti svoltisi nei riguardi dei baroni che abitarono quel castello nel corso dei secoli, i suoi ruderi sono stati dichiarati monumento nazionale. Un altro quartiere del paese di notevole importanza è tutt'ora detto “cartiera”, qui veniva preparata carta filigranata per atti ufficiali dei Borboni e per la stampa della cartamoneta.
 
E' nel suo territorio che si trova la Valle del Sosio, dove è possibile godere di un incantevole panorama, di una interessante e ancora incontaminata flora, di una fauna terrestre rara e straordinaria e inoltre di luoghi geologici che hanno attratto l'attenzione di studiosi di tutto il mondo. La Valle del Sosio è un'area ad alto interesse geologico-ambientale con caratteristiche geologiche, paleontologiche e geomorfologiche di rilevante valore scientifico.

Festa del patrono San Nicola il 6 dicembre

www.comune.palazzoadriano.pa.it

» Da visitare a Palazzo Adriano

» Alberghi a Palazzo Adriano
» B&b a Palazzo Adriano
» Campeggi a Palazzo Adriano
» Agriturismo a Palazzo Adriano

» Sagre, feste e altri eventi a Palazzo Adriano
Festa di San Giuseppe a Palazzo Adriano - Durante la festa degustazioni di prodotti tipici, esibizioni di gruppi folkoristici, tradizionali "tavuliate" e Mostra temporanea dei "Pani votivi". La festa si rinnova la prima domenica di settembre.18 / 19 marzo
Palazzo Adriano (PA)
Sagra della Cuccia a Palazzo Adriano - Escursione alla Montagna delle Rose, "La Cuccìa Grurë", devozione e tradizione. Museo Real Casina, Mostra di Parati, Oggetti Sacri e Ricami in Oro della tradizione Arberësh.01 agosto
Palazzo Adriano (PA)
Festa di San Martino a Palazzo Adriano - Definita la più bella piccola città della Sicilia, Palazzo Adriano l'11 novembre celebra la Festa di San Martino. La ricorrenza di origine balcanica è dedicata ai novelli sposi. In programma riti antichi, degustazioni e visite guidate11 novembre
Palazzo Adriano (PA)
Festa di San Nicola di Bari a Palazzo Adriano - Processione della statua di San Nicola per le vie del paese e preparazione delle tradizionali pietenze, le minestre ed i "panuzzi".06 dicembre
Palazzo Adriano (PA)


Ricerca

Ricerca avanzata

In primo piano


- Ricetta cannoli siciliani
- Pasta reale ricetta
- Pignolata messinese
Siciliainfesta.com
č un progetto diImpronte DigitaliFrancesco Grasso
MappaTermini di utilizzoRicette sicilianePartnerPrivacy
N.B. Siciliainfesta.com non č in alcun modo
responsabile
per eventuali errori o omissioni
contenuti nelle informazioni pubblicate.
Newsletter
cancellami