Feste e sagre in SiciliaVacanze in Sicilia

Informazioni su Caltavuturo (Palermo)

Il paese di Caltavuturo si estende ai piedi della Rocca di Sciara, conosciuta anche come Rocca di Caltavuturo. Caltavuturo ha probabilmente origini arabe, il toponimo deriverebbe da Kalat Abu-Thur nome del condottiero arabo che nel suo territorio, nell'882, sconfisse i bizantini. E' d'obbligo la risalita alla parte più antica dell'abitato attraverso le strette e tortuose viuzze, qui, a 739 metri s.l.m., sorgeva il castello saraceno di Kalat-Abu-fhur (sec.lX), ricordato dal geografo Arabo Al-ldrisi come "forte e popolato". Ancora rintracciabili sono i resti dell'antico insediamento urbano, abbandonato alla fine del 1500, da qui il paesaggio si apre sulla sottostante vallata, la rocca di Sclafani monte Riparato. Il Monte Riparato è un'area archeologica di rilevante interesse. Sul monte, inaccessibile da tre lati, sono stati individuati un antico centro abitato molto importante dal punto di vista strategico-militare, due necropoli e le tracce di un antica strada.  

L’attuale centro abitato nasce dall’abbandono del sito di Terravecchia verso la fine del 1500 e l’inizio del 1600, a quest’epoca sono datate le costruzioni di alcune chiese e in particolare la Chiesa Madre. Ubicata al centro del paese e dedicata ai santi Pietro e Paolo la Madrice, anche così chiamata, è stata costruita tra il 1582 e il 1590. Al suo interno conserva numerose opere di notevole valore artistico come la statua in marmo della “Madonna della Neve” di Francesco Laurana, il ciborio in marmo e il gruppo scultoreo dell’Annunciazione di scuola gaginiana. Dalla Chiesa Madre, quasi a raggiera, si dipartono le strade che conducono alle altre chiese che costituiscono il patrimonio monumentale di Caltavuturo e che al loro interno conservano opere d’arte rappresentative della cultura siciliana e madonita in particolare. Nella parte sud del centro abitato sorge la Chiesa Santa Maria La Nova, detta “La Badia”, del secolo XVIII, in un’unica navata con pareti a volta in stile Barocco, ospitante la statua di S. Benedetto di Filippo Quattrocchi e diverse statue di scuola gaginiana. A non molta distanza da quest’ultima si trova la Chiesa S. Agostino, nota come Chiesa del Collegio. Costruita intorno alla fine del 1700, sebbene i primi interventi si datano già nel XV secolo, fu sede degli Eremitani di S. Agostino e dal 1783 passata alle Suore Collegine della Sacra Famiglia. Di notevole importanza è la Chiesa di Santa Maria del Gesù, detta del Convento. Costruita nei primi anni del 1600 ed annessa al convento dei Frati Minori Riformati di S.Francesco essa contiene un Crocifisso ligneo di Frate Umile da Petralia del XVII secolo e una tela raffigurante la visita di Maria a S. Elisabetta del Monrealese, Pietro Novelli. Eretta intorno al 1200 sulla rupe poco sottostante il sito di Terravecchia la Chiesa SS. Salvatore, o del Casale. Restaurata di recente dopo lunghi anni di abbandono presenta una navata centrale con l’abside, una piccola navata in linea con la torre campanaria e la cripta con segni di uso cimiteriale. La zona “Mannari” sito etno-antropologico (ovili in pietra di richiamo omerico). I "Mannari" di Caltavuturo, sono unici perchè inseriti nel contesto urbano ed addossati alle case di un quartiere (definito appunto Mannari), in passato abitato prevalentemente da pastori.
 
Il 10 settembre festa della patrona Maria SS. del Soccorso

www.comune.caltavuturo.pa.it


» Da visitare a Caltavuturo

» Alberghi a Caltavuturo
» B&b a Caltavuturo
» Campeggi a Caltavuturo
» Agriturismo a Caltavuturo

» Sagre, feste e altri eventi a Caltavuturo
Madonie Food Festival a Caltavuturo - Rassegna eno-gastronomica che prevede la partecipazionedi aziende locali delle Madonie. Degustazioni di prodotti e piatanze tipiche, ma anche mostre ed eventi scientifici e culturali.29 / 30 aprile
Caltavuturo (PA)
Festa di San Calogero a Caltavuturo - Festa di San Calogero a Caltavuturo, tradizionale "Festa del Pane", manifestazione a carattere religioso-folcloristico. Benedizione e distribuzione dei Pani votivi. Prima domenica di luglio
Caltavuturo (PA)
Fungo Ferla Fest a Caltavuturo - Un ricco weekend tra degustazioni e visite guidate alla scoperta dei luoghi simbolo del territorio Madonita, per assaggiare i prodotti genuini dei boschi, senza dimenticare escursioni e mostre a tema.12 / 13 novembre
Caltavuturo (PA)


Ricerca

Ricerca avanzata

In primo piano


- Ricetta cannoli siciliani
- Pasta reale ricetta
- Pignolata messinese
Siciliainfesta.com
č un progetto diImpronte DigitaliFrancesco Grasso
MappaTermini di utilizzoRicette sicilianePartnerPrivacy
N.B. Siciliainfesta.com non č in alcun modo
responsabile
per eventuali errori o omissioni
contenuti nelle informazioni pubblicate.
Newsletter
cancellami