Feste e sagre in SiciliaVacanze in Sicilia

Sagra del Grano a Contessa Entellina

03 settembre - Contessa Entellina (PA)

Sagra del Grano a Contessa Entellina a Contessa Entellina
La Sagra del Grano di Contessa Entellina (PA) è una festa dedicata alla promozione, alla valorizzazione e alla degustazione dei prodotti tipici locali derivati dal grano. Potrete conoscere i prodotti di un territorio, fin dall'antichità vocato al grano e al vino come testimoniato dalle monete elime di Entella.
 
La kermesse ospiterà degli stand espositivi delle aziende del territorio e ogni anno propone spettacoli e concerti.
 
Preparazione e degustazione della pasta di casa - Rievocazione della pisatura, antico metodo utilizzato dai contadini per dividere la paglia dal grano - Preparazione della zabbina e degustazioni di formaggi tipici locali (vastedda della Valle del Belice, pecorino, caciocavallo), sfincioni, pizze, schiacciate e muffolette condite, salsicce, salame, coppa, pancetta, porchetta, lasagne di casa, biscotti vari. Possibilità di visite guidate ed esursioni naturalistiche.

Posta alle falde settentrionali del monte Genuardo, Contessa Entellina (PA) si adagia sul declivio delle colline Brinjat a 571 m s.l.m, ed è distante 80 km dal capoluogo di provincia. Il paese, insieme a Piana degli Albanesi e Santa Cristina Gela, fa parte delle tre comunità arbëreshë di Sicilia, dove l'antica lingua arbëreshë (arbërisht) viene ancora parlata. I suoi abitanti sono arbëreshë, ossia greco-albanesi. L'origine di Contessa viene fatta risalire al 1450, allorquando un gruppo di profughi albanesi, ricostruì le rovine abbandonate di un antico casale preesistente. Il Casale di Comitissa o Vinea Comitissae, viene ricostruito e ripopolato da soldati albanesi, provenienti dal Casale di Bisiri (Mazara) dove avevano prestato servizio per il re di Napoli dal 1448. A partire dal XVI secolo si riscontrano documenti notarili o ecclesiastici che riguardano la nuova comunità degli albanesi stabilitisi nell'antico casale. Gli Albanesi venivano comunemente chiamati "greci", in quanto si dava maggior rilevanza alla diversità religiosa (rito greco) piuttosto che all'origine etnica (albanese).

Delle 91 riserve naturali istituite dalla Regione Siciliana, due ricadono sul territorio di Contessa Entellina: la Riserva Naturale Integrale Grotta di Entella che si trova nella parte settentrionale del territorio nella Rocca di Entella, e la Riserva Naturale Orientata"Santa Maria del Bosco e Monte Genuardo che ricade nella parte meridionale del territorio ed interessa anche i comuni di Sambuca di Sicilia (Ag) e Giuliana (Pa). Fuori dal perimetro cittadino, si possono fare escursioni, oltre che sulla citata Rocca d'Entella, anche al Castello di Calatamauro di fattura bizantina, nonché appunto alle riserve naturali Grotta di Entella e Monte Genuardo.
 
Per info visite guidate ed esursioni naturalistiche
Municipio di Contessa Entellina - Telefono 091 8302152
www.comunedicontessaentellina.it

Ultima modifica: 2016-08-31 10:44
Fonte / Autore: Comune di Contessa Entellina


CONDIVIDI SU FacebookTwitterGoogle+

Ricerca

Ricerca avanzata

In primo piano


- Ricetta cannoli siciliani
- Pasta reale ricetta
- Pignolata messinese
Siciliainfesta.com
un progetto diImpronte DigitaliFrancesco Grasso
MappaTermini di utilizzoRicette sicilianePartnerPrivacy
N.B. Siciliainfesta.com non in alcun modo
responsabile
per eventuali errori o omissioni
contenuti nelle informazioni pubblicate.
Newsletter
cancellami