Feste e sagre in SiciliaVacanze in Sicilia

Sfinci di San Giuseppe

Ingredienti
Dosi per circa 45 sfinci: 500 g di farina 00, 500 g di acqua, 10 uova, 100 grammi di margarina (o strutto), 10 grammi di sale, un pizzico di bicarbonato, olio di semi abbondante per friggere (in origine si usava lo strutto). Dosi per la Crema di Ricotta: 2 Kg di ricotta, 1,2 Kg zucchero, 100 grammi di cioccolata fondente (a gocce), 300 g, Scorze d’arancia o ciliegie candite q.b., Granella di pistacchi q.b.

Istruzioni per la preparazione
Dolci tradizionali della festa di San Giuseppe.  Il nome Sfincia deriva dall'arabo è significa spugna, infatti quando essa va in cottura si gonfia lasciando delle porosità all'interno proprio come fosse una spugna.
 
Mettere nell’acqua la margarina ed il sale e fare bollire. Incorporare la farina e mescolare continuamente sino a quando la pasta non diventa dura (deve essere tanto dura da far male il braccio!). Dopodiché, mentre la pasta si va raffreddando, stenderla e ristenderla con il matterello fino a quando la pasta non diventerà tiepida. A questo punto si riforma con la pasta un unico corpo e si uniscono 8 delle 10 uova uno per volta (unire il successivo uovo quando il precedente è ben assorbito dalla pasta). Aggiungere il pizzico di bicarbonato e lavorare, infine aggiungere le ultime due uova con lo stesso procedimento descritto, fin quando la pasta sarà ben amalgamata. Prendere il composto a cucchiaiate (non troppo grandi e poche alla volta) e tuffarle nell’olio, non troppo bollente ma abbastanza caldo, e far cuocere, per circa venti minuti, immergendole continuamente, fin quando le “sfince” saranno ben dorate. Man mano che le sfinge saranno pronte, metterle a sgocciolare su carta assorbente e farle raffreddare.

Preparare la crema di ricotta quindi aggiungere la cioccolata e la zuccata a pezzetti amalgamando bene il tutto. A questo punto praticare un foro nelle “sfinge” e fare in modo di farvi entrare la crema, quindi spalmarne ancora sulla parte esterna. Decorare con la granella di pistacchi e, se si vuole, con le scorze d’arancia o le ciliegie candite.
 


CONDIVIDI SU FacebookTwitterGoogle+

In primo piano


- Cassata siciliana
- Pignolata messinese
- Cavolfiore affogato
- Cannoli siciliani
- Pasta reale
- Baccalà alla messinese
- Crispelle di riso
- Mousse al mandarino
- Arancini siciliani
Siciliainfesta.com
è un progetto diImpronte DigitaliFrancesco Grasso
MappaTermini di utilizzoRicette sicilianePartnerPrivacy
N.B. Siciliainfesta.com non è in alcun modo
responsabile
per eventuali errori o omissioni
contenuti nelle informazioni pubblicate.
Newsletter
cancellami