Feste e sagre in SiciliaVacanze in Sicilia

Festa di San Giovanni Battista a Ragusa

27 / 29 agosto - Ragusa (RG)

Festa di San Giovanni Battista a Ragusa a Ragusa

La Festa in onore di San Giovanni Battista, patrono della città e della Diocesi di Ragusa, si svolgono il 29 agosto, data del suo martirio. I solenni festeggiamenti hanno inizio il 19 agosto con l’apertura della nicchia del Santo e la traslazione del simulacro, varie manifestazioni culturali, artistiche e sportive, sino alla conclusione della festa il 29 agosto.

Il giorno 27 la statua di San Giovanni riabbraccia i Suoi devoti per le vie della città fino all’arrivo in una parrocchia che Lo ospiterà per un giorno con canti, liturgie, veglie di preghiera, per poi ritornare in Cattedrale la sera del 28. Il 29 agosto è la principale festa di popolo, con la città che si stringe intorno al suo Santo con una chilometrica processione di ceri, il cui retaggio potrebbe essere riconducibile alla luminaria che aveva luogo durante il XVII secolo ad Ibla. In essa traspare il silenzio, la preghiera e una grande devozione visibile nei fedeli scalzi o con indumento rosso in segno di un voto o grazia ricevuta. Essi percorrono le vie del centro storico insieme all’Arca Santa, precedendo la statua che Carmelo Licitra consegnò nel 1861 alla fervida devozione del popolo ragusano, prendendo il posto di quella antica per ragioni non ancora chiarite.

Ricavata da un tronco di cipresso, l’opera si impone sulla statua cinquecentesca per il suo impressionante realismo e una severità straordinariamente immediata. L’artista ha infatti estratto dalla materia un San Giovanni nell’atto di ammonire i vizi e la corruzione di Erode, ma è comunque un’ammonizione rivolta ad ognuno di noi. La bellezza viva e tangibile di questa statua, che sembra fatta di carne piuttosto che di legno, scuote le coscienze per sposare la causa della giustizia e della verità. La statua del santo viene portata in processione al grido di Patronu Viva, accompagnata dalla banda musicale, per le strade iblee. Questo, oltre ad essere un grande momento di devozione religiosa e di rinnovo delle tradizioni della città, è anche uno spettacolo davvero unico in quanto migliaia di fedeli, molti a piedi nudi, accompagnano la statua del Santo portando dei grossi ceri accesi per grazia ricevuta. Oltre la solenne processione, si accompagna un incantevole spettacolo pirotecnico che conclude i festeggiamenti. 

Per le attività ricreative ormai consolidate nel tempo bisogna menzionare la rassegna teatrale Mons. Pennisi che ha luogo nella splendida cornice in Piazza San Giovanni, la gara ciclistica notturna per le vie del centro storico e il Premio Ragusani nel Mondo, che assegna riconoscimenti a quelle persone, native in terra iblea, che hanno dato lustro alla nostra Provincia in ogni campo lavorativo in Italia e nel mondo.

Tradizioni gastronomiche. Il giorno della festa di San Giovanni Battista per tradizione vengono preparati gli «gnucchitti rausani», tipico piatto di pasta fresca fatta in casa con farina di semola dura e uova, realizzata con il "pettine" e i "fusi", e preparata con brodo di pollo assieme al pollo ripieno.

24 giugno, giorno della Natività del Battista, che anticipa in maniera liturgica i Solenni Festeggiamenti di Agosto. I festeggiamenti hanno inizio nove giorni prima, il 15 giugno, con un momento solenne e significativo. Alle 20,15, dopo i Vespri e la Santa Messa, lo scampanio a festa e il raduno dei portatori, apertura della nicchia e svelata ed esposizione sull'altare maggiore del simulacro di pietra, "niviru", del 1513, seguono momenti di preghiere. Grande importanza riveste il momento dei gemellaggi tra la comunità ragusana e altre realtà che venerano il Battista.
 

Programma
26 agosto
ore 20.00 – Processione con le Sacre Reliquie del Battista. 

27 agosto
ore 17.30 – arrivo in Piazza Poste del corpo bandistico San Giorgio “Città di Ragusa”.
Ore 18.00 – Processione del simulacro di San Giovanni Battista, che muovendo dalla Cattedrale, raggiungerà la Parrocchia SS. Salvatore, dove all’arrivo sul sagrato ci sarà uno spettacolo pirotecnico.
Ore 21.00 - Piazza San Giovanni – Rassegna teatrale “Mons. Pennisi”

28 agosto
ore 8.30 – Raduno del cavallo ibleo – sfilata di carretti siciliani, calessi e carrozze.
Ore 19.30 – Uscita del simulacro del Santo Patrono dalla chiesa SS. Salvatore e processione verso la Cattedrale, all’arrivo spettacolo pirotecnico sul Ponte San Vito
 
29 agosto
ore 18.30 – Solenne processione con l’Arca Santa e il simulacro di San Giovanni Battista seguiti dai fedeli con i ceri votivi.
Ore 22.00 – Saluto ai fedeli da parte di S.E. Mons. Paolo Urso, seguito dallo spettacolo pirotecnico sul Ponte San Vito. Trionfale ingresso del simulacro del Santo in Cattedrale
Ore 24.00 – a conclusione dei festeggiamenti, spettacolari fuochi pirotecnici sul Ponte San Vito.
 
Per maggiori informazioni: www.comune.ragusa.gov.it  - www.sangiovanniragusa.it

Ultima modifica: 2014-01-24 17:23
Fonte / Autore: www.sangiovanniragusa.it


CONDIVIDI SU FacebookTwitterGoogle+

Ricerca

Ricerca avanzata

In primo piano


- Ricetta cannoli siciliani
- Pasta reale ricetta
- Pignolata messinese
Siciliainfesta.com
un progetto diImpronte DigitaliFrancesco Grasso
MappaTermini di utilizzoRicette sicilianePartnerPrivacy
N.B. Siciliainfesta.com non in alcun modo
responsabile
per eventuali errori o omissioni
contenuti nelle informazioni pubblicate.
Newsletter
cancellami