Feste e sagre in SiciliaVacanze in Sicilia

Informazioni su Santa Lucia del Mela (Messina)

Santa Lucia del Mela, cittadina collinare dell'entroterra tirrenico, sorge incantevole e deliziosa sulle pendici del colle ManKarunna, sulla cui vetta (387 m) la poderosa mole di un castello domina la Piana di Milazzo. Le origini di S. Lucia del Mela, l’antica ManKarru, si perdono nella notte dei tempi. Reperti greci e due tombe romane del II° sec. a.C. attestano, la presenza in questi luoghi di insediamenti greco-romani. Nella galleria delle carte geografiche in Vaticano, Padre Ignazio Dandi chiama questa città "Santa Lucia". La storica vetta del ManKarru o ManKarruna, grazie alla posizione strategica, è stata un importante presidio militare per tutte le dominazioni che si sono succedute. Sui resti di una cinta muraria ellenica i Bizantini edificarono un fortilizio ricostruito dagli ARABI tra l’837 e l’851. Sul declivio del colle i Musulmani innalzarono anche una moschea fortezza trasformata nell’alto Medioevo nella Chiesa di S. Nicola. Nella zona esisteva, come ricorda il nome di una via, un Lavacro dei Saraceni, lavatoio pubblico riservato alle donne musulmane ed una tomba con l’iscrizione araba andata perduta. Fu anche sede di un’importante Giudecca, una numerosa comunità ebraica. Fiorente è stata l’industria della seta e l’attività mineraria dovuta allo sfruttamento di galena argentifera. La città, in quanto demaniale, poteva vantare molte famiglie nobili. 

Magnifiche chiese, palazzi, fontane, avanzi di architettura medievale e rinascimentale fanno di Santa Lucia del Mela (il toponimo Mela viene aggiunto dopo l’Unità d’Italia) una città, meta d’obbligo per gli amanti del turismo culturale. Il territorio, uno dei più estesi della Provincia, presenta una splendida varietà di paesaggi. Dalle più alte vette dei Peloritani, allo sguardo estasiato da tanta bellezza, si offre la visione dei versanti tirrenico ed ionico. Luoghi selvaggi ed ancora incontaminati presentano una ricca varietà di flora, querce millenarie, boschi autoctoni. Risalendo il Mela e le sue limpide acque perenni si arriva alla felce gigante preistorica, che vi vegeta da almeno 60 milioni di anni. 

Festa della Patrona Santa Lucia 13 dicembre

www.comune.santaluciadelmela.me.it


» Da visitare a Santa Lucia del Mela

» Alberghi a Santa Lucia del Mela
» B&b a Santa Lucia del Mela
» Campeggi a Santa Lucia del Mela
» Agriturismo a Santa Lucia del Mela

» Sagre, feste e altri eventi a Santa Lucia del Mela
Mamertino Vineyard Tour a Santa Lucia del Mela - Mamertino Vineyard Tour, evento dedicato alla promozione e valorizzazione di uno dei tre vini storicamente più antichi del mondo, il vino dell'imperatore Giulio Cesare.data non confermata
Santa Lucia del Mela (ME)
Rassegna del Cavallo Indigeno siciliano e Asino ragusano a Santa Lucia del Mela - Sfilata equestre, degustazioni di prodotti tipici e mostra mercato.data non confermata
Santa Lucia del Mela (ME)
Carnevale di Santa Lucia del Mela - U' Càtalèttu lo storico Carnevale luciese: la rappresentazione, nata negli anni '70, torna ad essere una delle feste più sentite dai cittadini di Santa Lucia del Mela.19 / 28 febbraio
Santa Lucia del Mela (ME)
Corteo Storico Alla Corte di Federico a Santa Lucia del Mela - La manifestazione mira a valorizzare e promuovere il patrimonio culturale e storico di Santa Lucia del Mela: enogastronomia, artigianato, arte, cultura e storia.06 agosto
Santa Lucia del Mela (ME)
Presepe Vivente Santa Lucia del Mela - "Presepe Vivente luciese", vera e propria rappresentanza teatrale che consente al visitatore, avvolto dai profumi, dalle litanie, dalle musiche, di immegersi nella realtà della stessa rappresenta.25 dicembre / 06 gennaio
Santa Lucia del Mela (ME)


Ricerca

Ricerca avanzata

In primo piano


- Ricetta cannoli siciliani
- Pasta reale ricetta
- Pignolata messinese
Siciliainfesta.com
č un progetto diImpronte DigitaliFrancesco Grasso
MappaTermini di utilizzoRicette sicilianePartnerPrivacy
N.B. Siciliainfesta.com non č in alcun modo
responsabile
per eventuali errori o omissioni
contenuti nelle informazioni pubblicate.
Newsletter
cancellami