Feste e sagre in SiciliaVacanze in Sicilia

Informazioni su Maletto (Catania)

Maletto è un centro agricolo in provincia di Catania, sito al centro dei due parchi: Parco dell’Etna e Parco dei Nebrodi. La bellezza di questi luoghi ha affascinato sin dall'antichità, sicché insediamenti umani si ebbero - attorno all'attuale Maletto - fin dal primo millennio avanti Cristo. Certo è che vi abitarono i Siculi, e che successivamente giunsero prima i Greci e poi i Romani, i Bizantini e gli Arabi, i Normanni e gli Svevi. E ad uno di questi ultimi, il conte Manfredi Maletta, si deve in particolare l'origine, oltre che il nome, di Maletto: egli nel 1263 fece innalzare sulla rocca una torre fortificata, detta Castello, attorno alla quale si raccolse un primo nucleo di abitanti. Nel 1358, Castello e feudo di Maletto passarono alla famiglia Spatafora , che fino al 1812 ne rimarrà feudataria. La costruzione dell'attuale centro storico fu avviata alla fine del XV secolo, quando si edificarono i quartieri oggi attorno al Castello, e proseguì nei primi anni del secolo successivo con la realizzazione del palazzo baronale degli Spatafora e dell'annessa chiesa di San Michele Arcangelo, nonché dì magazzini e di un loggiato, d'una locanda e di un fondaco. 

Il territorio di Maletto si colloca in un ambiente naturale tra i più integri e suggestivi con il vulcano Etna che domina dall’alto tutto il territorio costituito da fitti boschi di alberi di querce, faggi, pini, lecci, castagni che si alternano a vaste aree di terreno sciarono, dove è possibile osservare conetti vulcanici, segni delle passate eruzioni.  Nel suo territorio sono situati molti crateri spenti, la bellezza del territorio suscita particolare interesse agli amanti della montagna. Molteplici sono le escursioni che vengono effettuate come la rupe arenaria di Pizzo Filicia o sui monti La Nave e Maletto. Da questi monti lo sguardo spazia fino a Mongibello con l’unicità della varietà di colori, odori e paesaggi. 

I principali monumenti sono: la Chiesa Madre, aperta al culto nel 1877, che merita d'essere visitato per la sua imponenza e per le pregevoli opere d'arte che custodisce. L'ex Palazzo baronale degli Spatafora, e l'annessa Chiesa di San Michele Arcangelo. I due fabbricati vennero portati a termine entrambi ne primi anni del Cinquecento. La chiesa in particolare, intitolata al Santo protettore dei cavalieri medioevali, conserva ancora i suoi tratti originali ed ha un bel campanile che, al momento della sua costruzione, dominava in posizione centrale l'antica Maletto. All'interno, di grande interesse soprattutto alcune tele del Settecento. Di fronte all'ingresso della chiesa, "U schicciu" (lo schizzo), la fontana settecentesca in pietra lavica. Affiancato ad essa, un loggiato originariamente cinquecentesco che è stato necessario rifare negli anni 60. La Chiesa di Sant'Antonio, realizzata nel 1785, possiede due statue in legno del Settecento, opera del Bagnasco , raffiguranti San Vincenzo e Sant'Antonio quest'ultimo protettore di Maletto. Via Petrina, che fiancheggia un lato della chiesa, immette ai ruderi del Castello, su una rocca. Nel centro storico del paese ed impreziosita pregevolissimi fabbricati del Seicento e del Settecento.

Maletto è considerata la capitale della "ciaramedda", strumento tipicamente pastorale diffuso in tutto il territorio siciliano, il cui suono, particolarmente suggestivo, riecheggia ancora oggi per tutte le strade.

Festa Patronale di Sant'Antonio da Padova la seconda domenica di settembre. Festa del co-patrono San Vincenzo Ferreri la terza domenica di settembre.

www.comune.maletto.ct.it


» Da visitare a Maletto

» Alberghi a Maletto
» B&b a Maletto
» Campeggi a Maletto
» Agriturismo a Maletto

» Sagre, feste e altri eventi a Maletto
Sagra della Fragola a Maletto - Tradizionale Sagra della Fragola a Maletto. Degustazioni di dolci e prodotti tipici a base di fragole.09 / 11 giugno
Maletto (CT)
Festa di Sant'Antonio da Padova a Maletto - Festa del Patrono Sant'Antonio da Padova a Maletto, la seconda domenica di settembre. Tradizionale "Fiera del bestiame". Seconda domenica di settembre
Maletto (CT)


Ricerca

Ricerca avanzata

In primo piano


- Ricetta cannoli siciliani
- Pasta reale ricetta
- Pignolata messinese
Siciliainfesta.com
č un progetto diImpronte DigitaliFrancesco Grasso
MappaTermini di utilizzoRicette sicilianePartnerPrivacy
N.B. Siciliainfesta.com non č in alcun modo
responsabile
per eventuali errori o omissioni
contenuti nelle informazioni pubblicate.
Newsletter
cancellami