Feste e sagre in SiciliaVacanze in Sicilia

Informazioni su Corleone (Palermo)

Corleone ha origini molto antiche, risalenti alla prima fase del neolitico nel sesto millennio a.C.. Corleone "Animosa Civitas" perché sempre in prima linea in tutte le guerre combattute in Sicilia, si trova adagiato in una conca, e protetto da una corona di rocce calcaree che costituiscono un unicum geologico. Le origini di Corleone non sono nette e precise e fino a poco tempo fa si facevano risalire agli arabi, che nel 840 occuparono la zona compresa tra Caltabellotta e la Valle Platani. Gli scavi archeologici condotti sulla Montagna Vecchia da Angelo Vintaloro a partire dagli inizi del '90, testimoniano invece che l'attuale impianto urbanistico ha una storia ben più lontana, che fa risalire le origini ad epoca preistorica. Il contesto ambientale è ricco e di straordinaria bellezza, con aree di interesse naturalistico,paesaggistico ed archeologico. Ricordiamo la Riserva Naturale orientata che comprende: Bosco della Ficuzza, Rocca Busambra, Bosco del Cappelliere e Gorgo del Drago. Rocce, vegetazione, fauna e flora celano i trascorsi storici vissuti in questo agglomerato urbano basato prettamente sull'agricoltura, riuscendo ad amalgamarsi in uno scenario conservato intatto nei secoli.

Da visitare: la Chiesa Madre, la Chiesa di Santa Rosalia, la Chiesa di San Domenico, la Chiesa di Sant’Agostino, adiacente alla chiesa il bellissimo Oratorio, la Chiesa di Sant’Elena, le due Rocche: Rocca Sottana e Rocca Soprana.D'obbligo una tappa in Contrada Tagliavia (a circa 15Km da Corleone), nell'oasi di silenzio dell'ottocentesco Santuario della Madonna del Rosario, costruito in seguito al ritrovamento di un'immagine su pietra della Madonna del Rosario che si conserva all'interno del santuario ed è venerata specialmente dai corleonesi e dai vitesi. Meta di numerosi pellegrinaggi, il giorno dell'Ascensione.

L'artigianato locale, è rappresentato soprattutto dalla realizzazione di pizzi, merletti e ricami, lavorati dalle donne del luogo con l'amore e la bravura tramandata dalle "nonne". Questo sapere antico, fatto di canzoni e di riti, ed insieme di oggetti adoperati per le faccende quotidiane, di arredi e di documenti di un tempo andato, esiste ancora, grazie alla sapiente ricostruzione che ha portato all'ideazione e realizzazione del Museo etnografico del corleonese. Inaugurato nel 2000, il museo sorge nei locali dell'ex Monastero dei frati Olivetani a Corleone, ed ospita una collezione di circa duemila oggetti, costruiti tra la fine dell'Ottocento e la prima metà del Novecento. I pezzi esposti provengono dalla tradizione contadina, artigianale ed agro-pastorale del territorio, e sono stati raccolti nel tempo grazie alla dedizione di Don Calogero Giovinco, fondatore ed animatore della struttura insieme all'Associazione culturale S. Leoluca. Molte sono state le donazioni da parte degli abitanti di Corleone, Frizzi e Bisacquino, custodi di una tradizione che in parte si mantiene.
 
Festa del patrono San Leoluca 1° marzo

www.comune.corleone.pa.it

» Da visitare a Corleone

» Alberghi a Corleone
» B&b a Corleone
» Campeggi a Corleone
» Agriturismo a Corleone

» Sagre, feste e altri eventi a Corleone
Carnevale di Corleone - Sfilata di Carri e minicarri, gruppi in maschera e cavalieri per le vie della città. I "Riavulicchi" sono la maschera tipica del "Carnevale Corleonese".23 / 28 febbraio
Corleone (PA)
Festa di San Leoluca a Corleone - Il patrono San Leoluca si festeggia giorno 1 marzo, portando il simulacro per le vie del paese tra grandi falò. La Cursa di Santu Luca, si svolge invece l'ultima domenica di maggio.1° marzo e ultima domenica di maggio
Corleone (PA)
Pasqua a Corleone - I Riti della Settimana Santa a Corleone. Il Mistero della Passione e della Morte di Cristo nelle chiese e le Processioni dal XV secolo. 09 / 16 aprile
Corleone (PA)


Ricerca

Ricerca avanzata

In primo piano


- Ricetta cannoli siciliani
- Pasta reale ricetta
- Pignolata messinese
Siciliainfesta.com
č un progetto diImpronte DigitaliFrancesco Grasso
MappaTermini di utilizzoRicette sicilianePartnerPrivacy
N.B. Siciliainfesta.com non č in alcun modo
responsabile
per eventuali errori o omissioni
contenuti nelle informazioni pubblicate.
Newsletter
cancellami