Feste e sagre in SiciliaVacanze in Sicilia

Informazioni su Castell'Umberto (Messina)

Piccolo paese incastonato sulle morbide colline dei monti nebrodi, situato nell’immediato entroterra tra Cefalù e Messina, su un territorio che si sviluppa da quota 80 a 1.081 metri sul livello del mare. Si caratterizza, per il forte connubio mare-monte che costituisce, insieme alla ruralità, un punto di forza all’interno degli itinerari turistici integrati. La posizione assolutamente privilegiata permette di ammirare a sud-ovest la valle del Fitalia (toponimo di: terra che produce piante), a nord le sette isole dell’Arcipelago Eoliano, a Sud-Est l’imponente cono dell’Etna. Nel corso degli anni, accadimenti di varia natura hanno fatto in modo che il paese si sviluppasse su due piani differenti nel tempo e nello spazio. Originariamente denominato Castania, il centro abitato, con Regio Decreto datato 8 giugno 1865, fu trasferito in una località distante pochi chilometri dall’originaria locazione, e fu chiamato Castell’Umberto in onore del principe Umberto I. Da questo momento in poi abbiamo una parte storica “Castania” rimasta pressoché intatta e una parte moderna “Castell’Umberto” che sviluppa una planimetria geometricamente regolare e razionale a forma di scacchiera, presentando al suo interno degli episodi formali particolari, che mettono in risalto gli uffici pubblici, la grande piazza, le ville ed il parco urbano.
 
Da visitare i ruderi del vecchio castello di Sollima, ubicato alla confluenza dei torrenti S. Domenico e Castello, la chiesa di Santa Barbara, quella di San Vincenzo, "U Chianu a vucciria" luogo che si poneva come punto nevralgico della vita sociale e politica dei castanesi, costruito all’epoca dei Normanni si affaccia sulla valle del Fitalia, la limitrofa "funtana a chiazza". Nei dintorni il l parco ecologico di Piano Collura.
 
Il castello, morfologicamente e stilisticamente inscrivibile nel secolo XIII, è ridotto allo stato ruderale: rimangono soltanto il mastio centrale ed alcuni tratti di mura delle carceri sotterranee, da cui deriva il toponimo sotto la currula della vicina strada. Ubicato in posizione dominante rispetto all'abitato, esso, costituisce un polo visivo di ragguardevole interesse anche sotto il profilo paesaggistico.
 
Festa del patrono san Vincenzo Ferreri dal 26 al 28 agosto
 
www.comune.castellumberto.me.it

» Da visitare a Castell'Umberto

» Alberghi a Castell'Umberto
» B&b a Castell'Umberto
» Campeggi a Castell'Umberto
» Agriturismo a Castell'Umberto

» Sagre, feste e altri eventi a Castell'Umberto
Festa di San Biagio Martire a Castell'Umberto - A Castell'Umberto l'antica tradizione del pellegrinaggio alla Chiesetta rupestre di San Biagio in onore dei festeggiamenti dedicati al martire, protettore della gola.03 / 05 febbraio
Castell'Umberto (ME)
Palio di San Martino a Castell'Umberto - A Castell'Umberto, piccolo paese incastonato sulle colline dei monti Nebrodi, per San Martino si fa festa con funghi, salsiccia, castagne... e vino. Molto atteso è il Palio delle Botti, la spettacolare gara in cui si sfidano facendo rotolare possenti botti.12 / 13 novembre
Castell'Umberto (ME)


Ricerca

Ricerca avanzata

In primo piano


- Ricetta cannoli siciliani
- Pasta reale ricetta
- Pignolata messinese
Siciliainfesta.com
č un progetto diImpronte DigitaliFrancesco Grasso
MappaTermini di utilizzoRicette sicilianePartnerPrivacy
N.B. Siciliainfesta.com non č in alcun modo
responsabile
per eventuali errori o omissioni
contenuti nelle informazioni pubblicate.
Newsletter
cancellami